Per una Manifestazione nazionale unitaria per la Cultura e il Lavoro

Il settore culturale muove 250 miliardi, il 17% del PIL, in controtendenza rispetto a molti altri; ogni euro investito in Cultura ne produce 1,8 in altri settori; la tutela del Patrimonio Culturale e della produzione culturale immateriale è principio fondamentale per il nostro Paese, contenuta nell’articolo 9 della Costituzione, che all’art.1 si fonda sul Lavoro….

Ma si può dire qualcosa di serio sul Museo Egizio e le sue iniziative?

Abbiamo assistito a un pessimo circo, nelle ultime settimane, intorno al Museo Egizio, al suo direttore Christian Greco e all’iniziativa “Fortunato chi parla arabo“, attaccata da alcune forze di estrema destra con accuse ridicole, quali il razzismo e la “discriminazione verso gli italiani”. Attacchi assurdi e pericolosi, che hanno contribuito a creare due schieramenti apparentemente…

Il volontariato culturale oggi è un problema. Ecco il perchè.

Roberta (nome di fantasia, come i seguenti) lavorava in una storica biblioteca di Venezia, occupandosi di accoglienza al pubblico e movimentazione. I servizi erano esternalizzati, quindi le rinnovavano il contratto di sei mesi in sei mesi. Ma dopo l’ultimo appalto, vinto al massimo ribasso, la nuova Fondazione subentrata ha deciso di sostituire tutti i lavoratori…

Disabilità e volontariato culturale. Le scelte italiane

L’accesso a musei e siti d’interesse culturale in Italia è gratuito per i cittadini disabili e per i loro accompagnatori in base alle disposizioni del Ministero dei Beni Culturali (Decreto Ministeriale n. 239 del 20 aprile 2006) che regola le norme sul biglietto d’ingresso a monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali. Cosa…

La Scuola del Patrimonio e gli strani movimenti di MiBACT e MIUR

Che stanno combinando MiBACT e MIUR in silenzio e in fretta? La Scuola per il Patrimonio. Non sappiamo altro. E cos’è? Secondo Giuliano Volpe, un bellissimo “policlinico dei beni culturali”, che preveda retribuzioni, un riordino e una riqualificazione. Insomma tutto bellissimo. Peraltro tutto in linea con il nostro primo documento programmatico. E in effetti quando…

La scossa, un anno dopo: i perché di una campagna di sensibilizzazione

Il 24 agosto 2016 la terra tremava nel cuore dell’Italia, distruggendo case, paesi e vite umane. Il 30 ottobre dello stesso anno tornava a farlo, più forte, causando nuovi enormi danni (solo grazie alle evacuazioni effettuate si evitarono vittime). Nel mezzo, una serie infinita di altre scosse. Cos’è rimasto, sulla stampa nazionale, a un anno…